Matteo Renzi soffia sulle bandierine

Vauro

di Sergio Caroli

Sempre pronto a guizzare sopra ogni evento, grande o piccolo che sia (purché non siano tragedie: nel qual caso se ne sta ottimamente alla larga) per sfruttarlo per l’auto-promozione e sovente per imbastirvi propaganda becera (vedi, ad esempio, il costosissimo volo a New York per una partita di tennis), figuriamoci se Matteo Renzi, «strumentalizzatore» per vocazione e definizione, non sfruttava all’uopo il rientro in Italia del fuciliere di marina detenuto per India. Continua la lettura

I bitontini sono schizzinosi

Bitonto

Bitonto, profughi nel corteo storico per ripulire lo sterco. Un ragazzo di colore con scopa e paletta dietro ogni cavallo: immagine terribile che ha fatto scattare subito l’indignazione. Gli organizzatori: «Nessun bitontino voleva farlo e loro sono stati felici di partecipare». I social si sono scatenati: dallo sterco all’alterco

Per saperne di più, clicca qui

 

Gualmini non è Biancaneve e Serracchiani non è Heidi

Gualmini

di Sergio Caroli

A quale personaggio dei cartoni animati paragoneremo Elisabetta Gualmini (nella foto), l’attuale vice-presidente della Regione Emilia Romagna? Già presentata come il dottor Balanzone dei flussi elettorali (e perciò imparzialmente estranea alle contingenti beghe della politica partitica) venne poi giù dal pero allorché si seppe che l’«illustre esperta in flussi elettorali», direttrice del’Istituto Cattaneo di Bologna (imparziale strumento della propaganda pidina) era la moglie del già vicepresidente dello stesso istituto ed ex deputato del Pd, Salvatore Vassallo, per alfine ascendere, caduto Errani, alla vicepresidenza della Regione, in qualità di esperta in Welfare (sic!). Continua la lettura

Finale Aemilia, finale di partito: 15 indagati per il cemento depotenziato

fernando-ferioliFernando Ferioli (Pd), sindaco uscente di Finale Emilia.

Usavano calcestruzzo depotenziato per le opere di ricostruzione dopo il terremoto del 2012 nel Modenese, tra cui la scuola elementare di Finale Emilia. La polizia di Modena ha eseguito oggi venti provvedimenti di perquisizione, tra le province di Modena, Bergamo, Bologna, Lodi, Mantova, Milano, Piacenza e Verona, nei confronti di 15 persone ritenute responsabili di fornire e utilizzare il materiale per opere effettuate nel «cratere» del sisma di quattro anni fa. Continua la lettura

Firenze, la buona opera pubblica

Firenze vogaine 3

Firenze, voragine di 200 metri sul Lungarno
 auto sprofondate, evacuati 2 palazzi. L’allagamento nella notte 
Rottura di un grosso tubo, a secco interi quartieri e Prato 


Postilla. Quelli sopra sono i titoli di Repubblica on line. Se avessimo la sua stessa sfrontatezza, il suo modus operandi truffaldino, diremmo che l’ex sindaco di Firenze porta sfiga alla sua stessa città. Oppure che ha commissionato lavori fatti con il culo. Sempre che Dario Nardella non voglia assumersene la responsabilità per salvare il Superiore.

Firenze voragine 2

Pd, partito di farabutti

Iotti

Chi usa Berlinguer, Ingrao e Nilde Iotti per far votare «sì» è il peggiore dei farabutti: Ma anche mascalzone è epiteto abbastanza calzante. Comunque fanno bene a pigiare il piede sull’acceleratore della paura (la loro, quella di perdere il potere), così gli elettori capiscono qual è la posta in gioco. Forse. E che cosa ci toccherà subire, negli anni a venire, se vinceranno.  Continua la lettura

Si aggrava l’annuncite di Renzi

Kim Renzi

di Sergio Caroli 
L’aspetto più insopportabile della campagna elettorale in permanenza che caratterizza ab origine il governo Renzi è la monotona prolissità di sempre nuove promesse, un profluvio di spot che intasando il cervello dell’individuo, ne opprime l’immaginazione, soffocandone le capacità meditative. Restiamo all’oggi. Continua la lettura

Il Signor Brambilla non è un ipocrita

Pannella

Venerdì 20 maggio, il Corriere della Sera ha dedicato sette pagine a Marco Pannella e, in prima, una grande foto del leader radicale insieme a una vignetta di Giannelli: san Pietro indica all’illustre defunto il divieto di fumare in paradiso. Segno che in paradiso, l’uomo che ha scritto al papa «ti voglio bene, davvero», in paradiso c’e arrivato, davvero. Continua la lettura